Torna alla Home page
Torna alla Home page

Giorgio Sanguinetti




Giorgio Sanguinetti
si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Milano nel 1976 e in composizione presso il Conservatorio di Pesaro nel 1993. Ha studiato analisi schenkeriana con Carl Schachter, sia privatamente sia presso il Mannes College di New York. Dal 1976 ha svolto attività di concertista di pianoforte, e dal 1983 al 2002 ha insegnato Pianoforte nei Conservatori di musica italiani. Dal 1994 al 2002 è stato professore a contratto di Elementi di Armonia e Contrappunto presso l’Università della Calabria, Facoltà di Lettere, Corso di laurea in DAMS; dal 2000 al 2002 ha tenuto lo stesso insegnamento per l’università di Roma-Tor Vergata. Dal 1996 al  2000 ha insegnato “Teoria e Analisi della musica post-tonale” presso il Corso di Musicologia del Conservatorio “G. Verdi” di Milano per il quale nell’a.a. 2001-2002 ha tenuto un corso di analisi schenkeriana.
Nel  2001  è stato Visiting Professor presso il Graduate Center e il Queens College della City University di New York (CUNY). E’ stato invitato per due volte, nel 2002 e nel 2004, a prender parte al Mannes Institute for Advanced Studies in Music Theory di  New York, unico italiano tra 35 studiosi da tutto il mondo. Nel 2006 e nel 2007 ha insegnato presso l’Orpheus Institute di Ghent (Belgio). Nel Novembre 2008 ha tenuto una serie di lezioni presso l’università di Bloomington (Indiana) e la Nothwestern University di Chicago. Dal 2002 è professore associato presso l’Università di Roma Tor-Vergata. Organizza annualmente i seminari internazionali del GATM in collaborazione con l’Universita’ di Roma – Tor Vergata e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Suoi scritti sono apparsi sulle riviste “Studi musicali”, “Nuova Rivista Musicale Italiana”, “Rivista Italiana di Musicologia”, “Le fonti musicali italiane”, “Bollettino del gatm”, “Piano Time”, “Amadeus”,  “Analitica”, “Journal of Music Theory” e su importanti volumi miscellanei. Inoltre ha collaborato con il “Festival di musica antica” di Urbino, con la “Sagra Musicale Malatestiana” di Rimini e ha curato alcune “Guide all’ascolto” per la collana “Le grandi epoche della musica” della casa editrice De Agostini e per la rivista Amadeus. La sua relazione letta al III International Schenker Symposium è stata scelta per la pubblicazione sul terzo volume della collana Schenker Studies (Hildesheim, Olms). Ha recentemente pubblicato un libro dal titolo The Art of Partimento. History, Theory and Practice in Naples presso la Oxford University Press (New York).