Torna alla Home page
Torna alla Home page

Giacomo Fronzi

Nato a Padova nel dicembre 1981, Giacomo Fronzi, dopo la maturità classica, consegue nel 2003 la laurea in Filosofia, con votazione 110 e lode, presso l’Università degli studi di Lecce. Nel 2008, nella stessa università, consegue il titolo di dottore di ricerca in “Etica e antropologia filosofica”. Nel 2010 consegue la laurea in Musicologia, con votazione 110 e lode, presso l'Università “Ca' Foscari” di Venezia. È stato assegnista di ricerca in Estetica, presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze sociali dell'Università del Salento. Nel 2001 si diploma in pianoforte presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, con il massimo dei voti, continuando gli studi di perfezionamento con il M° Franco Scala, fondatore e direttore dell'Accademia pianistica internazionale “Incontri col Maestro” di Imola. Dal 2010, è docente a contratto di Pianoforte, presso il Conservatorio di Lecce. Attualmente affianca all'attività universitaria quella concertistica, come solista e come maestro collaboratore al pianoforte del Coro polifonico dell'Università del Salento. Collabora con la cattedra di Estetica e di Filosofia morale, per le cui materie è membro della commissione degli esami di profitto. È socio della SIE (Società Italiana di Estetica), della Sidm (Società Italiana di Musicologia) e de «Il Saggiatore musicale». Ha collaborato con il Seminario di Architettura e Cultura Urbana (SACU), istituito presso l'Università degli studi di Camerino (Macerata). È componente del Comitato tecnico-scientifico della collana «Studi di estetica» (casa editrice «Sentieri meridiani» di Foggia) e del Comitato di redazione della rivista internazionale «Idee». Nel 2013 ha partecipato al concorso a cattedra per l’insegnamento di Filosofia e storia nei licei, classificandosi al secondo posto nella graduatoria per la regione Puglia. Collabora al progetto di ricerca internazionale presso l’Universidad de Salamanca, volto alla redazione dell’«Enciclopedia Francisco Salinas de Estética y Filosofía de la Música» (direttore del progetto: prof. Antonio Notario Ruiz, professore titolare di Estetica e Teoria delle arti dell'Universidad de Salamanca). Per Rai Radio3, ha tenuto “lezioni di musica” nell’omonimo programma, curato dalla redazione di Radio3 Suite. Scrive di estetica ed estetica musicale su «Alias» (supplemento de «il manifesto») e su diverse riviste nazionali e internazionali, tre le quali «Il rasoio di Occam» di «MicroMega». Ha pubblicato i volumi Etica ed estetica della relazione (Mimesis, Milano 2009), Contaminazioni. Esperienze estetiche nella contemporaneità (Mimesis, Milano 2010), Theodor W. Adorno. Pensiero critico e musica (Mimesis, Milano 2011), Electrosound. Storia ed estetica della musica elettroacustica (Edt, Torino 2013) e ha curato il volume John Cage. Una rivoluzione lunga cent’anni (Mimesis, Milano 2012).